_

CHI

SIAMO

Siamo un team di esperti del settore che fornisce al grande pubblico un esclusivo programma di formazione sui temi della blockchain, delle Initial Coin Offering e delle Criptovalute. The Blockchain Academy propone una serie di eventi dal vivo nelle più belle location di tutto il mondo, ed un programma formativo online, studiato ad hoc per coprire le esigenze di imprenditori, professionisti e persone interessate alle nuove opportunità della blockchain.

COS’È LA BLOCKCHAIN ACADEMY?

_

Si tratta di un’accademia di formazione professionale e tecnologica a 360° sul tema della blockchain. La nostra mission? Consentire ai nostri allievi di eccellere nei propri ambiti professionali, acquisendo, grazie ai nostri corsi online, le competenze e gli strumenti pratici che servono per conseguire i propri obiettivi di business.


Corso di Formazione sulla Tecnologia
Blockchain e il Mondo della Tokenizzazione

PERCORSI FORMATIVI

_

Il primo corso strutturato per permetterti di acquisire una conoscenza approfondita del mondo blockchain in soli due giorni.

_

30-31 marzo 2019

Milano

Il corso ti permetterà di acquisire una comprensione sin dalle basi di cosa sia la tecnologia blockchain, entrando anche nel mondo del denaro digitale e delle potenti applicazioni di tale tecnologia sul mercato.

_

Riserva subito il tuo posto prima che le iscrizioni chiudano!

PROSSIMO EVENTO 

_

Tutti i nostri eventi si strutturano in conferenze realizzate ad hoc
per soddisfare le esigenze di imprenditori e professionisti interessati al settore della blockchain.

_

Dal 23-24-25-26 APRILE 2019 – Appuntamento a MIAMI

Tre giorni di formazione di alto livello con relatori e imprenditori internazionali con un party di gala a conclusione del corso.

Guarda i Nostri Video  

_

SPONSOR

_

Entra adesso nel futuro

Cosa aspetti? Scopri tutto quello che c’è da sapere sulla Blockchain!

Legge di bilancio 2019: tutto quello che è stato previsto per la tecnologia blockchainPosted by On

Salvadanio con calcolatrice

Tra le novità introdotte nella Legge di Bilancio 2019, troviamo un grande interesse verso le tematiche legate alla tecnologia Blockchain, l’Intelligenza Artificiale e l’Internet of Things.

Il Maxiemendamento, infatti, prevede l’istituzione di un fondo ad hoc nello stato di previsione del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) per un totale di 45 milioni di euro, distribuiti in 15 milioni di euro per ogni anno dal 2019 al 2021.

Il documento dice testualmente che

“il Fondo è destinato a finanziare:

  1. progetti di ricerca e innovazione da realizzare in Italia ad opera di soggetti pubblici e privati, anche esteri, nelle aree strategiche per lo sviluppo dell’intelligenza artificiale, della blockchain e dell’internet of things, funzionali alla competitività del Paese;
  2. iniziative competitive per il raggiungimento di specifici obiettivi tecnologici e applicativi;
  3. il supporto operativo e amministrativo alla realizzazione di quanto previsto alle lettere a) e b), al fine di valorizzarne i risultati e favorire il loro trasferimento verso il sistema economico produttivo, con particolare attenzione alle piccole e medie imprese.”

La Legge di Bilancio 2019 specifica che il fondo è amministrato e supervisionato dal Ministero dello sviluppo economico, ma rimanda l’individuazione di un organismo competente che si occupi della gestione e organizzazione delle risorse.

È consentita l’affluenza al Fondo di contributi su base volontaria da parte di enti, associazioni, imprese o singoli cittadini, “previo versamento all’entrata del bilancio dello Stato per la successiva riassegnazione alla spesa”, ma anche le modalità di contribuzione su base volontaria sono al momento state rimandate.

Partecipa alla nostra formazione top level sulla blockchain in location  esclusive.Scopri i prossimi eventi.

Cyber security

L’articolo 1, comma 227 della Legge di Bilancio 2019 affronta la questione della cyber security, per la quale viene istituito nello stato di previsione del Ministero della difesa un fondo di tre milioni di euro, un milione di euro per ogni anno dal 2019 al 2021.

Nel testo si ricorda che, in relazione al tema della sicurezza cibernetica, lo scorso 26 luglio la Ministra della Difesa, aveva osservato che:

“Sono stati avviati una serie di programmi di acquisizione per accedere a strumenti operativi ad alto contenuto tecnologico in grado di assicurare la protezione, la resilienza e l’efficienza delle reti e dei sistemi informativi gestionali e operativi della Difesa. In tale quadro, è necessario continuare ad investire, al fine di potenziare ulteriormente le dotazioni strumentali e organizzative di protezione cibernetica e sicurezza informatica, incrementando progressivamente la capacità di contrastare in maniera efficace le minacce.”

Industria 4.0

Strettamente legato a quanto previsto per tecnologia Blockchain, l’Intelligenza Artificiale e l’Internet of Things, è il programma legato all’Industria 4.0.

In quest’ambito il Governo prevede incentivi fiscali per acquisti innovativi da parte delle aziende nel periodo che va dal 2019 al 2021, al fine di “favorire processi di trasformazione tecnologica e digitale secondo il modello «Industria 4.0»”.

Nella Legge di Bilancio 2019, in relazione all’iperammortamento, si parla di una maggiorazione del 40% per chi compra “beni materiali strumentali nuovi funzionali alla trasformazione tecnologica e/o digitale”, come per esempio software, piattaforme e applicazioni. Un punto interessante in questo senso è che è finalmente permesso accedere alle agevolazioni anche nel caso di utilizzo di servizi informatici nel cloud.

Si tratta di innovazioni che tendono a favorire le PMI, ma che non precludono anche ad altre aziende di accedere alle agevolazioni.

Blockchain: i passi più recenti

A sottolineare l’attenzione verso la Blockchain, al termine dell’Articolo 1, comma 226, la Legge di Bilancio 2019 ricorda che:

“L’Italia ha aderito il 27 settembre 2018 alla European Blockchain Partnership Initiative, promossa dalla Commissione UE con l’intento di creare una piattaforma europea basata sulla tecnologia blockchain per lo sviluppo di servizi pubblici digitali ed il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato il 28 settembre 2018 un “Avviso pubblico per la manifestazione di interesse per la selezione di 30 componenti del Gruppo di esperti di alto livello per l’elaborazione della strategia nazionale sulle tecnologie basate su registri distribuiti e blockchain”.

La finalità è quella di elaborare una Strategia Nazionale per le DLT e la Blockchain.

L’Italia ha inoltre sottoscritto il 4 dicembre 2018 una dichiarazione sullo sviluppo della Blockchain nell’ambito del MED7, il gruppo costituito da sette Paesi del Sud Europa (Italia, Spagna, Francia, Malta, Cipro, Grecia e Portogallo).

Nella Relazione Tecnica si ricorda che il CIPE, nella seduta del 25 ottobre 2018, ha deciso, su richiesta del Ministro dello sviluppo economico, di assegnare 100 milioni di euro per lo sviluppo del Wi-Fi e le tecnologie emergenti (Intelligenza artificiale, Blockchain, Internet delle cose) a valere sul Fondo Sviluppo e Coesione 2014-2020 con contestuale rifinalizzazione delle risorse già assegnate con le delibere CIPE n. 65/2015, n. 71/2017 e successivamente con la delibera n. 105/2017 relative al piano banda ultra larga.”

Scopri i nostri prossimi eventi sulla blockchain

BlockchainLegge di bilancio 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *