_

CHI

SIAMO

Siamo un team di esperti del settore che fornisce al grande pubblico un esclusivo programma di formazione sui temi della blockchain, delle Initial Coin Offering e delle Criptovalute. The Blockchain Academy propone una serie di eventi dal vivo nelle più belle location di tutto il mondo, ed un programma formativo online, studiato ad hoc per coprire le esigenze di imprenditori, professionisti e persone interessate alle nuove opportunità della blockchain.

COS’È LA BLOCKCHAIN ACADEMY?

_

Si tratta di un’accademia di formazione professionale e tecnologica a 360° sul tema della blockchain. La nostra mission? Consentire ai nostri allievi di eccellere nei propri ambiti professionali, acquisendo, grazie ai nostri corsi online, le competenze e gli strumenti pratici che servono per conseguire i propri obiettivi di business.


Guarda il video che riassume tutte
le tappe dei workshop The Blockchain Academy

_
_

CoinShare
World Tour 

Siamo partiti solo ad ottobre 2018 ma già abbiamo toccato 5 tappe in giro per il mondo BARCELLONA/MONTECARLO/DUBAI /MIAMI/IBIZA...ed è solo l’inizio..ADESSO COMINCIA UN VIAGGIO CHE CI FARÀ VOLARE !!!
Entra anche tu nella community di CoinShare, e troverai tante persone, che come te, vogliono fare la differenza!

The blockchain cruise  

PROSSIMO EVENTO

_

COMING SOON

_

Novembre 2019

4 giorni e 3 notti nel Mediterraneo Partecipa all'evento esclusivo della community di Coinshare a bordo della crociera, insieme ad ospiti d'eccellenza ed esperti del settore blockchain, vuoi essere tra i fortunati che saliranno a bordo

Guarda i Nostri Video  

_

SPONSOR

_

Entra adesso nel futuro

Cosa aspetti? Scopri tutto quello che c’è da sapere sulla Blockchain!

Perché introdurre le criptovalute come metodo di pagamento in aziendaPosted by On

Cafe accepting Bitcoins

I pagamenti con criptovalute stanno diventando sempre più popolari tra i commercianti. Più di 100,000 compagnie in tutto il mondo accettano già pagamenti in Bitcoin e il numero è in costante crescita.

E non si tratta solo di giganti come Microsoft o Etsy. Vuoi pagare un caffè in Bitcoin? Puoi! In Italia, basta andare alla Caffetteria Pasticceria Mimosa di Altopascio a Lucca, al Sesto Senso di Asti o al Barducks-Caffè d’amico di Roma (come riportato da Business Insider).

Ma quali sono le motivazioni che spingono i commercianti ad aggiungere i pagamenti in criptovalute in azienda?

New call-to-action

Vantaggi per i commercianti

Spese di commissione inferiori

Uno dei principali vantaggi riguarda le spese di commissione. Le commissioni di transazione per pagamenti con carte di credito possono essere notevoli, soprattutto se il numero di transazioni giornaliere è alto. Banche, società emittenti di carte di credito e PayPal hanno tariffe che si aggirano in media intorno al 2-4%. Di contro, le commissioni per i pagamenti con criptovalute sono solo dell’1% circa e ricevere i fondi sul proprio wallet non prevede alcun addebito.

Protezione da frodi

È noto che i trasferimenti con carta di credito possono essere soggetti a furti d’identità. I pagamenti con criptovalute invece avvengono sulla blockchain (un database decentralizzato protetto da molteplici livelli di crittografia) e vengono effettuati tramite un indirizzo alfanumerico di 26-35 caratteri che è praticamente impossibile da hackerare. L’unico rischio è inviare il pagamento all’indirizzo sbagliato.

Protezione dai chargeback

Uno dei maggiori rischi per i commercianti è il chargeback, la restituzione dell’importo al cliente dopo l’acquisto. Si tratta in sostanza di una procedura di storno avviata dalle banche a seguito di richiesta del compratore, e ha l’obiettivo di tutelare l’acquirente in caso di frode, per esempio nel caso in cui la carta di credito venga clonata o rubata. Purtroppo spesso le motivazioni per la richiesta del chargeback sono pretestuose, o perfino fraudolente, e finiscono solo per danneggiare il commerciante. Al contrario, le transazioni con criptovalute sono irreversibili e non sono annullabili da terze parti. Questo elimina completamente il rischio di chargeback.

Transazioni più veloci

Le transazioni con criptovalute sono veloci perché dipendono esclusivamente dalla velocità del network, senza la necessità di dover sottostare ai tempi di attesa legati ai processi bancari o delle società di carte di credito. Le transazioni vengono validate 24 ore al giorno, sette giorni su sette, e sono processate, se non immediatamente, di norma entro alcune ore, a seconda della criptovaluta utilizzata. Bitcoin, per esempio, può richiedere qualche ora, mentre Ethereum è più veloce. Le società di carte di credito spesso impiegano 3-5 giorni, soprattutto per i pagamenti internazionali.

Decentralizzazione

Con la tecnologia blockchain non è necessaria una terza parte neutrale a controllare che le transazioni vadano a buon fine. Infatti, era proprio questa l’idea di base: creare un sistema peer-to-peer in cui la sicurezza fosse insita nella tecnologia stessa per permettere agli utenti di transare in modo sicuro senza la necessità di una terza parte garante. È questa mancanza di intermediari che permette una maggiore sicurezza e minori costi di transazione.

Vantaggi per i clienti

Anche i vantaggi per i clienti sono considerevoli. Primo fra tutti la possibilità di avere una maggiore privacy: è infatti possibile effettuare acquisti senza dover firmare ricevute o fornire dati sensibili, il che permette un livello di privacy superiore, riducendo il rischio di frodi.

Ma non solo: immagina di essere in viaggio all’estero e dover acquistare un prodotto in una valuta straniera. I tassi di conversione delle valute tradizionali possono essere sfavorevoli, ma se il commerciante accetta pagamenti in criptomonete, il prezzo è chiaro e non è necessario calcolare il tasso di cambio al momento dell’acquisto. Un Bitcoin ha lo stesso valore in Italia e negli Stati Uniti, così come un euro ha lo stesso valore in Italia e in Francia. I titolari di negozi in zone con alto tasso di turisti potrebbero ottenere grandi vantaggi introducendo i pagamenti con criptovalute.

Altro discorso da considerare è quello dell’accessibilità: dove le banche o le società emittenti di carta di credito potrebbero essere selettive e limitare i propri servizi solo agli individui che rispondono a determinati prerequisiti, la decentralizzazione introdotta blockchain consente a chiunque di accedere ai servizi ed effettuare pagamenti in criptovalute.

Introdurre pagamenti in criptovalute quindi può essere un modo per avere la certezza di operare in un ambiente trasparente che garantisce la convenienza dei costi di commissione, una maggiore velocità nelle transazioni, una riduzione nel numero di frodi. Il tutto senza doversi affidare a organizzazioni intermediarie.

New call-to-action

Cryptovalute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *